martedì, aprile 04, 2006

 

Degli orchi e di altre amenità


La parola orco viene da ogro, e ogro da ungaro, e appare al tempo in cui gli ungari scorrazzavano sulle coste europee, saccheggiando e devastando. In questi giorni, a causa della brutta storia del piccolo Tommaso, questo termine pauroso e da tempo consegnato alle favole, sta conoscendo una rinnovata fortuna. Eppure, questa orrenda vicenda di cronaca nera e i suoi annessi e connessi possono indurre diverse e pessimistiche meditazioni, non solo e non tanto sulla malefica essenza dell'orco badila-bambini. Ad esempio, l'orco in questione, prima di diventare l'efferato assassino di un bambino, aveva già una carriera da stupratore. Ma, si sa come va, stupri una sedicenne sotto gli occhi del suo fidanzato legato a un albero e ti condannano a sei anni, proprio come se ti avessero trovato con dieci canne di maria, poi esci dopo un anno. Non per essere forcaioli, ma solo per ricordare che, laddove la violenza sulle donne è considerata un'abitudine, magari spiacevole ma certo non particolarmente dannosa o censurabile, neanche i pargoli tendono a passarsela molto bene.
Però la perplessità sugli orchi e la loro percezione e gestione non finisce qui. Su Il Foglio di oggi Alberto Mingardi stabilisce un bizzarro parallelo fra i badilatori di bambini e l'aborto, suscitando la commozione di Ferrara, che arriva a farneticare di un mondo di orchi e di orchesse, come Pannella e la Bonino, così definiti nella risposta alla lettera di Luigi Amicone. Penso che non ci voglia un genio, e neanche un ateo o un laicista per capire che, fra chi abortisce e chi rapisce a scopo di lucro un bambino malato e poi lo uccide perchè piange c'è una differenza diversa dall'"utilizzo di mezzi meno teatrali del badile", come scrive Mingardi. Ma, forse, scrivo così perchè anche io, come il Pannella descritto da Ferrara nella sua risposta, sono un'orchessa che non sa di esserlo. Forse tutti coloro che la pensano come me sono orchi ignari di esserlo. E allora, tristemente, buona orchità a tutti.



Attiva le categorie (Del.icio.us) Attiva le categorie (Del.icio.us) Attiva le categorie (Del.icio.us) Attiva le categorie (Del.icio.us)
Ping a technorati Ping a technorati Ping a technorati Ping a technorati

Commenti:

Complimenti per la scienza sull'etimologia di orco.
Certo che coloro che sono prevenuti ideologicamente si appigliano veramente a tutto pur di denigrare l'avversario politico. Da un giornale raffinato come Il Foglio non mi sarei aspettato una simile scemenza. Ci vorrebbero più barriere come te per proteggere la nuova fragile Rosa nel Pugno da chi la vuole prendere a badilate (tanto per restare in tema).
Ciao
Marcantonio
 
Posta un commento

Link a questo post:

Crea un link


<< Home

This page is powered by Blogger. Isn't yours?