lunedì, aprile 17, 2006

 

Pro Rosam et Pugnum/1

Ci sono, secondo me, alcuni ottimi motivi per continuare a lottare affinchè la Rosa nel Pugno non giunga ad una morte prematura. Primo: la sua idea e i suoi progetti sono buoni, anzi, attualmente rappresentano l'unica possibilità per l'Italia di avere una vera sinistra, libertaria, liberale ed europea. Secondo: se la Rosa nel Pugno soppravive si fa venire un fegato così al simpatico D'Alema. Terzo: con la Rosa nel Pugno si riuniscono due grandi tradizioni della politica italiana che, guarda caso, sono pure le uniche a poterla rivitalizzare. Quarto: se la Rosa nel Pugno muore Boselli - che, a quanto pare, con Pannella si stava divertendo da morire - si intristisce di nuovo ed è un peccato. Quinto: se la Rosa appassisce alla prima difficoltà tanto vale eleggere Ruini al Quirinale e farla finita, così ci mettiamo l'anima in pace. Sesto: se la Rosa e il Pugno sono stati solo, come sostiene il già citato D'Alema, un cartello elettorale, come la prenderanno quelli che ci hanno creduto davvero, me compresa? Settimo: se la Rosa nel Pugno è stata soltanto un mito del Mediterraneo come il Minotauro, che figura ci faccio io che ho esibito orgogliosamente la spilla con il simbolo per più di un mese, compresi i due giorni dopo le elezioni?


Attiva le categorie (Del.icio.us) Attiva le categorie (Del.icio.us) Attiva le categorie (Del.icio.us) Attiva le categorie (Del.icio.us)
Ping a technorati Ping a technorati Ping a technorati Ping a technorati

Commenti:

Posta un commento

Link a questo post:

Crea un link


<< Home

This page is powered by Blogger. Isn't yours?