venerdì, luglio 16, 2010

 

Cronache di donne - e cinque.


E’ stato un bell’ esperimento, io, almeno mi sono divertita, e mi auguro altrettanto dei lettori. Iniziato lunedì, oggi col quinto numero conclude la sua prima e, presumo, ultima settimana. Cercare notizie che avessero per protagoniste le donne in Italia è stata una bella immersione in un caso e in un campo che meriterebbe tempo e mezzi per essere approfondita, ma figuriamoci … nei palazzi del potere i pusher battono cassa, e le donne vivono pari pari come nelle 120 giornate o come in Salosade, a scelta, e a seconda dei gusti.
Oggi nel quinto giorno riappare una delle protagoniste del lunedì, Danielona, da me definita la Buzzolona, "opinionista di Uomini e donne", arrestata con 11 grammi di cocaina e un bilancino in casa. Non è stata una bella cosa, chiamarla così, ma Daniela la avevo seguita da casa di mia figlia, e con lei e le sue e mie amiche avevamo commentato; ma proprio cattiva come un babbuino, c’è poco da fare, maligna, arrogante, raccomandata, invasiva e brutta come la fame; anche i messaggi che le sue vittime hanno scritto pubblicamente riportano i rancori che si è saputa creare. Vengono ripresi dal blog di Uomini e donne, ma riportati da agenzie e siti di informazione: “Federico D’Aguanno ex tronista che fu cacciato dal programma in seguito alla scoperta di una relazione al di fuori del trono, fu pesantemente offeso da Daniela. Oggi, dopo l’episodio di spaccio a carico di Danielona, dice:
Che bella cosa!!! Cinque ore al giorno ad insultare e sparare sentenze ai ragazzi tra i 18 e 35… La notte a vendergli la cocaina!! E’ proprio vero… Qualcuno lassù’ esiste!! Prima o poi i nodi….”
Flora Canto, ex tronista fortemente criticata da Daniela per la scelta di salire sul trono dopo la storia con Filippo (ex gieffino) che la tradì durante il Grande Fratello, dichiara:
“Cara Daniela, si raccoglie ciò che si semina. Forse non dovresti essere così perfida con la gente….”
“Anche Fernando Vitale, ex corteggiatore … attualmente attore porno, dice la sua:
“E poi si sono scandalizzati quando hanno saputo del mio nuovo lavoro. Ho sempre detto che il mondo dell’hard è più pulito del mondo della tv… In 5 anni non puoi capire cosa ho visto. Tra feste, compleanni di vip ecc… non farmi dire troppe cose”.
Dalle notizie si sa pure che la notte dell’arresto Daniela è scoppiata in lacrime e “avrebbe tentato la carta della pietà con la polizia affermando "così mi rovinate, sono l'opinionista di Uomini e Donne, adesso cosa mi succederà"? “ Da dietro le quinte si sparge la voce che “era depressa”, o anche “è stata messa in mezzo”.
“E’ solo un errore – si giustifica Daniela", dall’ errore all’ imboscata di Marrazzo, al leggero errore di Fini sorpreso in immersione subacquea in zona ambientale protetta, al Mi hanno incastrato di Zaccai, la lingua italiana offre molte voci a questo inghippo.
Dopo il processo per direttissima, (esito del processo) che dovrebbe essere in corso oggi, le posizioni si faranno più chiare; sì perché la realtà dei fatti è già ovvia, per chiunque abbia seguito il programma prima, e la vicenda poi, e migliaia come minimo di ragazzi cittadini comuni, e lavoratori, hanno certezze radicate su come è andata davvero, lo sanno, ma non solo non ne hanno le prove, ma ora vedono anche come il processo e il comportamento della stampa modifichino pubblicamente tale realtà. Queste le belle lezioni per i ragazzi, poi ci si stupisce se vanno a schiantarsi nel muro con la macchina, sono troppo bravi, è già tanto che non ci schiantino qualcun altro, nel muro.
Dopo Danielona, ritorna anche l’altro tema del lunedì, che sono le donne morte uccise; e non dipende certo da me se devo rilevare ancora una volta che sono infinitamente di più a livello statistico sia locale che globale, le donne uccise dagli uomini che non viceversa, è una cosa che salta tanto agli occhi da risultare invisibile. Si potrebbe dire che la donna è meno forte, ma nel mondo di oggi la difficoltà potrebbe facilmente venir superata con le armi. Esiste comunque la violenza al femminile, non proprio una eccezione, ma una netta minoranza, ciò che resta eccezione è la formazione di gruppi di violenza organizzata, branchi, manipoli, squadracce ecc., che non risultano, se non in forma organizzata da un uomo, come la guardia del corpo di Gheddafi, o come eccezione. Aggiungo che non a caso ce l’ha Gheddafi, non a caso sono amici Berlusconi e Gheddafi fra loro e con Putin, e ultimamente con il Presidente del Panama, e non è solo per il business.
Ed ecco, venerdì si chiude come lunedì era iniziato, se non peggio: una donna uccisa a Vada, dell’ Ecuador, piedi e mani legati al letto, soffocata; una donna romena uccisa a Civitavecchia a coltellate, da un ex, o mia o di nessuno, una donna italiana uccisa a Riano, a pugni e calci e strangolata da un chiamiamolo corteggiatore respinto.
Ma una notizia che sia lieta per le donne, la vogliamo trovare? Eccola – “Il Tar del Piemonte ha accolto in parte uno dei ricorsi presentati per verificare la validità del voto di fine marzo che ha sancito la vittoria di Roberto Cota su Mercedes Bresso.” Per Mercedes è stata una divertente mattinata, immagino.

Etichette:



Attiva le categorie (Del.icio.us) Attiva le categorie (Del.icio.us) Attiva le categorie (Del.icio.us) Attiva le categorie (Del.icio.us)
Ping a technorati Ping a technorati Ping a technorati Ping a technorati

Commenti:

Thank you
 
Posta un commento

Link a questo post:

Crea un link


<< Home

This page is powered by Blogger. Isn't yours?