mercoledì, marzo 08, 2006

 

Del frequentare sempre gli stessi giri

C’è gente che conosce solo gente che all’ultimo referendum è andata a votare. C’è gente che non conosce nessuno che abbia votato Berlusconi. C’è gente che conosce solo laureati. Statisticamente, queste genti sono tutte la stessa gente, e proprio non capiscono perché questo paese stia andando dove va.
Ho amici fascisti (pochi), comunisti (parecchi), liberali (i radicali). Ho amici col villone e amici proletari (perlopiù senza prole). Ho amici così scolarizzati che dopo che si son fatti la laurea, il dottorato, il post-dottorato e l’assegno di ricerca ti dici: e ora dove cazzo vanno? Ho amici sostanzialmente analfabeti. Non ho questa gragnuolata di amici, ma sto parlando solo di amici miei coetanei. Purtroppo ho anche amici ebrei, ma soprattutto, meraviglia delle meraviglie, ho amici cattolici integralisti neocatecumenali ed amici cattocomunisti lapiriani, un’insospettabile quantità di trentenni vergini e nonostante questo abbastanza simpatici da dire al prossimo loro: -Beata la tua ragazza che almeno te la fornichi!- Quando si capisce che anche questo è possibile, non si capisce lo stesso perché questo paese stia andando dove va, ma si sta più volentieri in compagnia.


Attiva le categorie (Del.icio.us) Attiva le categorie (Del.icio.us) Attiva le categorie (Del.icio.us) Attiva le categorie (Del.icio.us)
Ping a technorati Ping a technorati Ping a technorati Ping a technorati

Commenti:

Posta un commento

Link a questo post:

Crea un link


<< Home

This page is powered by Blogger. Isn't yours?