giovedì, gennaio 03, 2008

 

Sorti, bisorti, porci e salmì e il Manzoni e il Prati chè studiammo al classico


Consideravo l'entità dell'aumento del biglietto dei treni e, con aplomb britannico, saltavo su un piede per la casa e gridavo:
"Sono dei porci!!!! Andrebbero impiccati ai primi lampioni disponibili!!!!".
Così, mentre di colpo rivedevo e, chissà, forse rinnegavo anni di teoria e di pratica nonviolenta (normalmente evito perfino di fare questione con gli impiegati delle poste e i funzionari del provveditorato), mia madre mi si avvicinava smarrita e mi chiedeva:
"Ma di che ti preoccupi? Piuttosto, che tu sappia, io gli omosessuali li posso insultare o no? Cosa ha deciso il parlamento?".
La povera donna, di solito poco interessata alle abitudini sessuali del prossimo, si allontanava smarrita.
Io, da parte mia, pensavo:
Son forse queste le magnifiche sorti e progressive?
E innalzavo al Padoa Schioppa (e dico Padoa Schioppa non, Dio ne scampi e liberi, Rossi Esposito) in salmì un cantico che forse non morrà.
O forse sì
ma noi povera e non trista plebe
preghiamo e perdoniamo.
Ora vado che mi si sta scongelando l'embrione ...

Etichette: ,



Attiva le categorie (Del.icio.us) Attiva le categorie (Del.icio.us) Attiva le categorie (Del.icio.us) Attiva le categorie (Del.icio.us)
Ping a technorati Ping a technorati Ping a technorati Ping a technorati

Commenti:

Posta un commento

Link a questo post:

Crea un link


<< Home

This page is powered by Blogger. Isn't yours?