mercoledì, giugno 14, 2006

 

Le Donne degli scacchi/2

Un qualche autore pulp ebbe a dire che non c’è nulla di più bello di una donna nuda con la pistola, e la cosa d’altronde è in perfetto accordo con la poetica di Tarantino: to kiss and to kill. Se la pistola però vi pare troppo direttamente fallocratica, la cosa si può mediare (e, in realtà, intensificare) con un ulteriore passaggio – ed ecco che non c’è nulla di più bello di una donna nuda con un pezzo degli scacchi. Come detto, di scacchiste a giro ce n’è poche, ma dopo Torino2006 (a proposito, complimenti all’Armenia!) il giudizio va assolutamente relativizzato. C’è stato il caso di quei due Grandi Maestri che si sono pestati per la bella Ariane Caoili (nella foto), c’è un simpatico sito di bellezze delle sessantaquattro caselle e c’è la galleria delle più fotogeniche fra le partecipanti a ’ste olimpiadi. Poche, in realtà, quelle che si son messe in posa insieme ai loro amichetti bianchi o neri – l’unica che con simili accostamenti abbia sortito risultati strepitosi è l’Alexandra Kosteniuk (gli scatti sono di tali Z.Minkovich e P. William Henry). A lei, dunque, il titolo di Regina ma – attenzione – la Donna è il più potente dei pezzi, è tutto – e solo – Mah.


Attiva le categorie (Del.icio.us) Attiva le categorie (Del.icio.us) Attiva le categorie (Del.icio.us) Attiva le categorie (Del.icio.us)
Ping a technorati Ping a technorati Ping a technorati Ping a technorati

Commenti:

Posta un commento

Link a questo post:

Crea un link


<< Home

This page is powered by Blogger. Isn't yours?