sabato, maggio 13, 2006

 

Il mio Presidente della Repubblica

Mi sarebbe piaciuta la Bonino (che però avrei preferito come ministro più o meno di qualunque cosa tranne che, ovviamente, delle pari opportunità) . Avremmo avuto come capo di stato una donna parecchio brava e relativamente giovane.
Non mi sarebbe dispiaciuto D'Alema (sarebbe stato divertente).

Ma il mio vero e unico candidato era Pannella.

Perché?
Ecco un po' (ma solo un po') dei miei perché.

- Perché ormai ha raggiunto l'età.
- Perché è un gran rompicoglioni, e i rompicoglioni mi stanno simpatici.
- Perché spesso e volentieri rompe i coglioni per cose per cui vale la pena farlo.
- Perché è un pezzo ingombrante ed importante della storia della repubblica, e si meriterebbe che tale ruolo gli fosse in qualche modo riconosciuto.
- Perché gongolo all'idea del messaggio di fine anno: Pannella che parla e s'incazza per un'ora (di meno non gli si potrebbe chiedere) a reti unificate, in pace e tranquillità.
- Perché se l'è sognato pure un amico che l'altro giorno m'ha detto che la Bonino non è adatta a fare il ministro. E che se lo voleva pure giocare al lotto (a proposito, qualcuno sa che numero fa Pannella sulla smorfia?).
- Ma soprattutto: perché sì.

Etichette:



Attiva le categorie (Del.icio.us) Attiva le categorie (Del.icio.us) Attiva le categorie (Del.icio.us) Attiva le categorie (Del.icio.us)
Ping a technorati Ping a technorati Ping a technorati Ping a technorati

Commenti:

P.S. Per i curiosi, questo è il sogno:
... mi ritrovo in questa strana sala d'aspetto (potrebbe essere dal dentista) e fra le poltroncine vedo spuntare, dritto che punta verso di me, il buon Pannella...Omone gigante, vestito di tutto punto (tanto che penso, tra me e me: però! Che bel vestito), mi viene incontro e mi dà la mano (una stretta poderosa come piacciono a me), come se ci conoscessimo da una vita...Lemme lemme ci mettiamo a chiaccherare, io lo vedo pensieroso e gli chiedo, così, dal nulla: Marco, ma perché non ti candidi alla presidenza della repubblica? Ti ci vedrei bene...E lui mi fa: vedi Paolo, io ci andrei anche, ma sono loro che non mi vogliono (sic)...
Dopo di che ci ritroviamo in un campo a guardare le stelle insieme ad un gruppetto
di amici e amiche che aspettano ancora lo spoglio dei voti per la camera...

 
ti do io un "perché no".
Perché è diventato la caricatura di se stesso. Poveruomo, aggiungo.

u.
 
Io avrei voluto la Bonino agli esteri, ma mi sembra un'utopia :(
 
Poveruomo anche sì. Ma qui, se e quando lo si pensa, per motivi altri dal tuo.
 
Concordo con Livia da qualche tempo....

http://www.radicali.it/newsletter/view.php?id=58680&numero=3013&title=NOTIZIE%20RADICALI
 
Posta un commento

Link a questo post:

Crea un link


<< Home

This page is powered by Blogger. Isn't yours?