lunedì, febbraio 05, 2007

 

Il fumetto è vita (se è vero che la vita è fumetto)/2


Su Dante che si faceva le canne l'idea che si ricava dai commenti dei Fainotizia (grazie a Irein per il post-crossing) è che interessino le canne ma che di Dante ci se ne sbatta altamente. Io invece, che me ne sbatto bassamente, nel frattempo ho finito la saga di The Preacher - che si conclude (attenzione: semi-SPOILER) con un clamoroso Scontro Finale con Dio - un'idea tanto semplice quanto geniale, un uovo di Colombo teologico-narrativo: lo scontro finale con Dio, possibile che nessuno ne avesse ancora scritto? (no, Milton non vale, quello è lo scontro iniziale - no, non vale neanche Giovanni- sto dicendo un'altra cosa, cazzo).

Potete capire la mia gioia, quindi - forse, quando (girellando per blog nella speranza che intanto i miei problemi si risolvessero da soli) mi sono imbattuto in questi Fratelli Mattioli, e nel loro progetto di un Dante2 (sono anni che ammorbo il prossimo mio - oltre che con la mia presenza -ma spostati, 'cazzo vòi? - con la necessità di un Dante II. La Vendetta - questi invece stanno scrivendo un:) Ritorno all'Inferno (leggete il "promo", ne vale la pena). Dante sta finalmente diventando un personaggio pop, alla stessa stregua per cui a inizio Ottocento diventò romantico (la sua prima vera reincarnazione modaiola - fino ad allora solo dei grandi tipo lui - ma come lui nessuno - lo avevano riconosciuto), e fra i mille progetti banalotti ma potenzialmente potenti che non realizzerò c'è un Malebolge pulp che non dovrebbe far altro che riprendere pari pari quei canti lì (provate a raccontarvi la trama del Faust piuttosto che della Commedia: raghi, anche solo di trama sono delle figate assurde!); ma la vita continua, maledetta, e negli ultimi anni si son visti:
-i romanzi di Giulio Leoni su Dante Detective (che non ho ancora letto, nel timore– non di roba di bassa lega ché magari– ma di semi-bassa)
-il romanzo di Pearl su cui ho già sproloquiato anni fa (mi dicono che il suo recente romanzo su Poe confermi pregi e difetti dell’autore, fra cui la fastidiosa debolezza delle scene d’azione)
-un altro giallo libresco che ha a che fare con un autografo della Commedia (e prima o poi magari vi saprò sproloquiare anche su questo)
-un bel po’ di musica variamente metal (e, chissà se me la son sognata, anche un’opera rock scritta da un cardinale- mah)
-un videogioco di successo
-la miniserie Detective Dante (piuttosto interessante, da quei tre o quattro numeri, su 24, che mi son letto…)
-un fumetto giapponese trovato alla Biblioteca dell’Isolotto: il Demone Dante…
-e infine questo.

Altro su Wikipedia


Attiva le categorie (Del.icio.us) Attiva le categorie (Del.icio.us) Attiva le categorie (Del.icio.us) Attiva le categorie (Del.icio.us)
Ping a technorati Ping a technorati Ping a technorati Ping a technorati

Commenti:

ma lo scontro con dio non è quello che il popolo sperimenta quotidianamente e che si manifesta in imprecazioni bestemmie e accidenti ai santacci del paradiso e a chi li prega?
ogni mattina ci scontriamo con dio, e ogni mattina perdiamo, puttana eva...
 
sì, ma non è lo Scontro Finale con Dio! [gb]
 
Posta un commento

Link a questo post:

Crea un link


<< Home

This page is powered by Blogger. Isn't yours?