domenica, marzo 11, 2007

 

Bruttino come lo si dipinge?

Saturno contro. Solito film bruttino italiano. Di Ozpetek. Come a dire solita comune di finocchi felice e contenta nonostante le avversità. Alla Buy c’è da dire: chi ti metterà le corna nel prossimo film? Ad Accorsi: e te a chi le metterai? Alla Ferrari: in che negozio farai la commessa? Alla Serra Ylmaz (già fata ignorante): s’è capito che sei turca, ma la prossima volta non potresti fare, chessò, la macedone? Quelli a cui Ambra Angiolini non è mai riuscita ad addirizzarlo nell’adolescenza scopriranno che invece è una discretona. Favino (il carismatico “Libano” di Romanzo Criminale) migliore in campo. Comunque
-non si sbadiglia (che è roba, trattandosi di film bruttino italiano),
-ci sono almeno tre o quattro situazioni divertenti e originali (miste alle tante pseudoprofonde in stile leccato; ma la realtà familiare e amicale, se proprio si voi’ffare di’rrealismo, è più simile a Benvenuti in casa Gori che a simili compostezze; e se di auspicio si tratta piuttosto che di ritratto, io non so che auspicare)
-e una dozzina di battute godibili.
In casa, in vista di un funerale a cui sono previste varie prefiche finocchie, la nordica perbenista a una delle suddette: “Anche lei è così?” “Addolorato?” “Gay” “Ah no. Io sono frocio” “Ma non è la stessa cosa?” “Sì, ma io sono all’antica”

Etichette: ,



Attiva le categorie (Del.icio.us) Attiva le categorie (Del.icio.us) Attiva le categorie (Del.icio.us) Attiva le categorie (Del.icio.us)
Ping a technorati Ping a technorati Ping a technorati Ping a technorati

Commenti:

Posta un commento

Link a questo post:

Crea un link


<< Home

This page is powered by Blogger. Isn't yours?