sabato, aprile 22, 2006

 

Inno!


Che c'è di più bello di una donna? Niente, penso ascoltando la voce roca di Mimì, adorabile voce, che se risuscitasse la vorrei tanto coccolare io. Cosa ci si avvicina di più?...la musica. Non quella di Sanremo, no che l'ha esclusa l'adorabile matta perché portava jella. Magari quella che gli yankee conoscono oramai meglio di noi, che la mettono sulle scene madri di ogni pellicola, quando non ci son più culi da rompere e i bambini sono andati a letto. Boheme (Moonstruck), Andrea Chènier (Philadelphia), Turandot (The Killing Fields) e poi Richard Gere che porta Julia Roberts all'opera, e anche la sorella di Hanna (Hanna and Her Sisters) viene conquistata con una Manon. Magari la musica di Eugenio Bennato (ad esempio all'apertura della campagna elettorale della Rosa nel Pugno), la Taranta, la Pizzica, sua e dei Bizantina, degli Aioresis, che è il nostro rock, i canti dell'altro paese, quello che non fete di cadavere di uomini e di cadavere di idee.

P.S. Grazie Braccini, mi hai ricordato che purtroppo è morta la mamma di Benigni in "Berlinguer ti voglio bene" e poi...


Attiva le categorie (Del.icio.us) Attiva le categorie (Del.icio.us) Attiva le categorie (Del.icio.us) Attiva le categorie (Del.icio.us)
Ping a technorati Ping a technorati Ping a technorati Ping a technorati

Commenti:

Posta un commento

Link a questo post:

Crea un link


<< Home

This page is powered by Blogger. Isn't yours?